Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Lun, 27/03/2017 - 21:10
sei qui: Home > Cultura > Cinema > Scanzano ancora una volta sul grande schermo

Cinema Scanzano jonico

Scanzano ancora una volta sul grande schermo

Il film da realizzare: “Operazione Vacanze”

L'attore regista Jerry Calà L'attore regista Jerry Calà

 


Questa volta, a scegliere il paese come set cinematografico, il regista Jerry Calà. La cittadina jonica è nuovamente sotto le luci della ribalta. L’anno scorso, Rocco Papaleo vi ha girato scene per “Basilicata coast to coast”.



I cameramen sono già in azione in un villaggio, approfittando dei numerosi turisti. Nel cast ci sono molti partecipanti locali, da comparse a ballerini e anche due attrici materane: Anna Rita Del Piano e Nando Irene. A curare il verde, i “Vivai Mecca” di Scanzano.


Si tratta di una pellicola comica, ispirata liberamente a “Professione Vacanze”, la serie Tv degli anni ’80. Tra gli attori: Massimo Ceccherini, Enzo Salvi, Tosca D’Aquino, Maurizio Mattioli, Nina Senicar e Bendetta Valanzano.


La trama del film. Perla (Benedetta Valanzano), la bellissima figlia del proprietario di un villaggio turistico, vuole costringere il padre a chiedere l'intervento del Gruppo X specializzato in promozione per risollevare le sorti dello stabilimento. L'uomo si rifiuta, deciso piuttosto a reclutare sul mercato un bravo capo villaggio. Nel frattempo Bebo (Jerry Calà), sta per cacciarsi nuovamente in uno dei suoi soliti guai. Nonostante i cinquanta anni suonati, infatti, continua a vivere come se ne avesse ancora venti. Bebo è brillante, allegro, burlone, oltre che single per dogma, e anima i locali facendo piano-bar.


Bebo ha anche un’altra irrefrenabile passione: le donne... specialmente quelle degli altri. Ma stavolta si è andato a infilare in un letto troppo “caldo”: quello della donna del boss del locale, un russo in odore di mafia che, scoperto il fattaccio, decide di lavare l’onta alla sua maniera, per cui Bebo è costretto a mollare baracca e burattini e darsi alla macchia.


Il provvidenziale e insperato rifugio offertogli da Lello Spada, amico di vecchia data che vive in un camper, lo salva da una fine certa, almeno momentaneamente.


Lello ha alle spalle una trentennale esperienza come capo villaggio e viene contattato dal padre di Perla. Ma quando arriva la chiamata sul cellulare, Lello è fuori dal camper e al suo posto risponde Bebo, che coglie al volo l’occasione per svanire nel nulla sostituendosi all’amico...

Mer, 07/09/2011 - 13:00
Stampa